La costruzione dell’ordine pubblico europeo

Patrizio Rubechini

Per comprendere la capacità e i limiti del sistema di tutele che l’ordinamento europeo prevede per contrastare i sempre crescenti fenomeni di immigrazione clandestina, di criminalità organizzata e di terrorismo internazionale non si può prescindere dal considerarne l’origine e la matrice, che deve essere individuata nei sistemi nazionali e, soprattutto, nel contenuto e nell’ampiezza della nozione interna di ordine pubblico. L’opera, che inizialmente si concentra sullo studio del concetto di ordine pubblico ricavabile dalla normativa italiana analizzandone le caratteristiche, il funzionamento, l’organizzazione delle strutture operative e l’evoluzione subìta nel tempo, utilizza poi i dati così ricavati per verificare la praticabilità di una nozione condivisa di ordine pubblico europeo e dei suoi possibili sviluppi, sia nel senso tradizionale quale strumento di garanzia dell’ordinato vivere sociale sia sulla base di una sua potenziale applicazione a tutela dei diritti fondamentali individuati dalle convenzioni europee.

 

casalini_torrossa.jpg

€ 16,00
9788864581125.jpg
giugno 2014
Pagine 262
Formato cm 14,8 x 21
ISBN: 9788864581125
Categoria: Diritto ed Economia
Collana: Orizzonti

Nella stessa collana

Riflessioni sullo stato come cultura

Ogni comunità umana può dire di poter riconoscere nelle proprie istituzioni il rifless...

di Fedele Cuculo

€ 11,00

Il circolo della gratuità

Il dono è un tema tipico della cultura e, allo stesso tempo, un concetto ricorrente nella sto...

di Tito Marci

€ 15,00

Compendio di psicologia freudiana

L’opera vuole essere uno strumento didattico e si propone come una sintesi prospettica di tutt...

di Carlo Salomone

€ 15,00