Giornata formativa su "Devianza e criminalità adolescenziale e giovanile"

Dati: 
24 novembre 2012 ore 10:00

Il giorno 24 novembre 20012 si è svolta presso l’Hotel Eur di Trezzano sul Naviglio (Milano) la Giornata Formativa su Devianza e Criminalità Adolescenziale e Giovanile organizzata dall’International University UNISED.

Dopo il Presidente dell’International University UNISED  Prof. Massimo Blanco, che ha introdotto e moderato i lavori,  si sono succeduti gli interventi dei numerosi relatori intervenuti a questo interessante incontro formativo.

La parola, quindi, è stata ceduta alla Prof.ssa Deborah Capasso de Angelis, Sociologa e Criminologa, che ha affrontato il tema dei giovani secondo una prospettiva sociologica.  

Poi è stata la volta del Prof. Gianandrea Serafin, Sociologo e Criminologo, che si è occupato delle nuove tendenze sottoculturali giovanili tra nichilismo, disagio e  devianza.

A seguire il Prof. Andreas Aceranti, Criminologo e Psichiatra Forense, ha presentato una interessante relazione sui concetti di doppio legame e ricatto affettivo come presupposto della psicopatologia.

Anche la Prof.ssa Simonetta Vernocchi, medico psicopatologo e criminologa, ha affrontato la questione secondo una prospettiva clinica trattando di schizofrenogenia e delle radici della violenza.

 

Dopo la pausa pranzo è toccato alla Prof.ssa Valeria Lupidi, sociologa del Ministero dell’Interno, illustrare ai presenti i fattori di rischio e di protezione nell’ambito dei processi educativi all’interno dei contesti familiari disfunzionali.

Un ulteriore intervento è stato delineato dalla Prof.ssa Laura Volpini, Psicologa e Psicoterapeuta, che ha illustrato alla sala i modelli di spiegazione psicologica della devianza minorile.

Fra i relatori presenti anche il Prof. Marco Massavelli, Vice comandante della Polizia Municipale del Comune di Druento, che si è occupato di strategie operative in ambito di sicurezza stradale, ed in particolare di guida sotto l’effetto dell’alcol e delle cosiddette “stragi del sabato sera”.

Ha concluso la giornata la Dott.ssa Valentina Sambrotta, sociologa e criminologa, che ha relazionato su un tema interessante quanto innovativo: quello dell’automutilazione.

Durante la giornata è stato anche presentato dal Prof. Gianandrea Serafin, in qualità di autore, e dalla Prof.ssa Valeria Lupidi, che ha scritto la prefazione, il libro “L’interpretazione del crimine. Criminologia, devianza e controllo sociale” pubblicato da Tangram Edizioni Scientifiche nello scorso mese di luglio 2012 e inserito nella collana di Criminolgia e Scienze Forensi “Crim&Logòs”.